Antimuffa per formaggi

Antimuffa edibile per trattamento formaggi

  • forma: liquida
  • colore: bianco
  • composizione: dispersione acquosa polimerica
  • sostanze conservanti: Calcio Sorbato 5% ( E203)
  • pimaricina: 1000 ppm ( E235)
  • Ph: 5.00

Prodotto idoneo al trattamento in superficie dei formaggi a crosta edibile. Il suo impiego rientra nella disciplina degli additivi alimentari ( DM 27/02/1996 n° 209 e succ. mod.).

Per un corretto impiego si raccomanda di utilizzare il prodotto tal quale su crosta perfettamente asciutta e di conservare il formaggio trattato in ambienti non inquinati da muffe e ben areati.
Il prodotto va conservato ben chiuso in luogo asciutto e fresco.

Prima del prelievo e durante l’impiego il prodotto va agitato al fine di mantenere in sospensione i principi attivi.

I ripiani di appoggio dei formaggi vanno periodicamente puliti e disinfettati; quelli più idonei sono in acciaio o in materiale plastico lavabile.

E’ fondamentale che il formaggio da trattare non sia sudato perché in tal caso l’antimuffa non aderirà in modo omogeneo; anche a trattamento avvenuto occorre controllare che il formaggio non sudi, in quanto le goccioline di grasso inglobano l’antimuffa disattivandola e la sostanza grassa esercita un’azione termoplastica con l’effetto di incollaggio agli imballaggi di cartone.

Al termine del trattamento si raccomanda di filtrare il prodotto avanzato con una reticella in filo d’acciaio fine o materiale plastico e versarlo in un contenitore nuovo con tappo di chiusura per salvaguardare l’antimuffa da attacchi batterici.

La durata di questa soluzione di recupero non supera due settimane in quanto sia l’esposizione all’aria che i residui dei formaggi trattati indeboliscono l’efficacia dell’antimuffa.

Si raccomanda di conservare il prodotto a temperatura ambiente. Non congelare.